MOON 69 - Ep.01 - Le difficoltà della NASA
22:07
38,783
link4universe
Reddit
MOON 69
una risposta critica alla teoria del complotto lunare
Ep.00 | Le premesse - it-my.com/watchvideo/video-QUZcphzURyg.html
Ep.01 | Le difficoltà della NASA - it-my.com/watchvideo/video-7sT_udnU9wE.html
Ep.02 | La corsa dei sovietici alla Luna - it-my.com/watchvideo/video-Xb_YX9IjYX4.html
______________________________________________________
SUPPORTA IL CANALE
www.patreon.com/link4universe
_______________________________________________________
FONTI
Storia dettagliata, tecnica, dello sviluppo e preparazione dei veicoli spaziali del Programma Apollo, e la preparazione degli astronauti. Qui vengono citati anche Rapporto Baron e Philips
history.nasa.gov/SP-4205.pdf
Dettagli sul rapporto Philips
www.hq.nasa.gov/office/pao/History/Apollo204/phillip2.html
Rapporto al Senato degli USA, sulla missione Apollo 1
history.nasa.gov/as204_senate_956.pdf
Pubblicazione del 1967 di una selezione dei principali rapporti tecnici fatti al Congresso e alla NASA, riguardo alle difficoltà delle missioni Apollo e a tutte le soluzioni tecniche trovate
bit.ly/2T9ovOC
Cronologia storica dello sviluppo del Programma Apollo. Documenti del periodo tra 1962 e 1974.
Volume I, II, III e IV.
www.hq.nasa.gov/office/pao/History/SP-4009/contents.htm
“Stages to Saturn” 1980 - Libro storico tecnico su tutto lo sviluppo e la preparazione dei razzi Saturn e del programma Apollo
ntrs.nasa.gov/archive/nasa/casi.ntrs.nasa.gov/19970009949.pdf
Retrospettiva storica sul programma Apollo, riassunto con fonti storiche dell’epoca
www.hq.nasa.gov/office/pao/History/Apollomon/Apollo.html
Riassunti ufficiali tecnici, redatti nel 1975, alla fine del Programma Apollo, su tutti i dettagli di tutto quello che è stato fatto. Redatto dalla NASA insieme a decine di diversi istituti e centri di ricerca
history.nasa.gov/apsr/apsr.htm
Archivio Storico dello Smithsonian Air & Space Museum, su tutto il programma Apollo
airandspace.si.edu/topics/apollo-program
Riassunto tecnico e dettaglio di un viaggio fino alla Luna, Caso : Apollo 10
history.nasa.gov/afj/ap10fj/pdf/19700015780_as-505-a10-saturn-v-technical-info-summary.pdf
Analisi e rapporto scientifico di Apollo 11, fatto subito dopo la missione
www.history.nasa.gov/alsj/a11/as11psr.pdf
STAR (Scientific and Technical Aerospace Reports ) 1970 - Riassunto tecnico del programma Apollo e tecnologie usate, con tutta la documentazione storica su come sono stati risolti i vari problemi
bit.ly/30cZtj6
Analisi fatta dalla Commissione dell’Unione Europea, del Programma Apollo dal punto di vista della ricerca scientifica, come caso per studi futuri su lezioni da imparare per progetti in arrivo
ec.europa.eu/info/sites/info/files/mission_oriented_r_and_i_policies_case_study_report_apollo_project-us.pdf
Burocrazia e management della NASA durante l’era delle missioni Apollo
history.nasa.gov/SP-4102.pdf
1958-2008 - 50 anni di spino-ff tecnologici NASA
spinoff.nasa.gov/Spinoff2008/pdf/spinoff2008.pdf
Spinoff delle missioni Apollo
spinoff.nasa.gov/flyers/apollo.htm
Sviluppi tech e spinoff di tutta la storia della NASA
spinoff.nasa.gov/resources.html
Analisi retrospettiva tecnico-storica dell’intero programma Apollo, con uno sguardo particolare sull’organizzazione e preparazione tecnica. - What Made Apollo a Success
ntrs.nasa.gov/archive/nasa/casi.ntrs.nasa.gov/19720005243.pdf

Storia del lato ingegneristico della costruzione del programma Apollo, con rapporti di tutte le grandi aziende coinvolte nel progetto
history.nasa.gov/SP-4104.pdf
Rapporto biomedico sugli astronauti Apollo e come stavano prima, durante e dopo la missione
history.nasa.gov/SP-368/contents.htm
Tutta la documentazione su tutti i budget della NASA dell’era Apollo, incluse discussioni su ognuno di questi, appropriazione e come veniva indirizzata la spesa esattamente
drive.google.com/drive/folders/1eq2x_iWhfhD1yoCJ05CEiPf83nnBIFQ6
_______________________________________________________

DOVE TROVARMI:
PATREON:
www.patreon.com/link4universe
INSTAGRAM
profilo canale: instagram.com/link4universe
profilo personale: instagram.com/adrianfartade
FACEBOOK
pagina: facebook.com/link2universe
profilo personale: facebook.com/adrian.linku...
TWITTER
twitter.com/link4universe
TELEGRAM
www.telegram.me/link4universe
@adrianfartade
MAIL
info.link4universe@gmail.com
_______________________________________________________
#link4universe #moon69 #missioniapollo

Commenti
  • Alessandro Gallilei
    Alessandro Gallilei

    Magico Adrian

  • Snoozer 死
    Snoozer 死

    Sintesi Risposta 1) La prova che la Nasa abbia davvero superato i problemi iniziali è l'utilizzo che si è fatto delle tecnologie scoperte e sviluppate per ovviare a quei problemi. Sono presenti tutti i progetti e brevetti di ogni tecnologia o problema superato dalla nasa in quegli anni. Se fosse stato tutto finto non ci sarebbero stati brevetti approvati e rivoluzionari per l'epoca.

  • Chris F.
    Chris F.

    Domanda: i due rapporti che citi hanno hanno avuto un peso sui finanziamenti del senato alla NASA?

  • primule rossa
    primule rossa

    Complimenti per il lavoro svolto, ma le ragioni per dire che ci sia stato l'allunaggio non sono sufficienti per ora. 1) Che l'organizzazione per l'allunaggio abbia prodotto risultati tangibili non implica che la missione sia stata portata a termine. 2) non è sufficiente che ci siano montagne di documenti provenienti da un unica fonte , in questo caso la Nasa, per attribuire valore storico a quanto affermato in tali documenti come scopo della missione. Con molta attenzione attendo argomenti più cruciali per esprimere un giudizio. Grazie e buon lavoro

    • primule rossa
      primule rossa

      @link4universe per quanto riguarda il punto 2) tutte le prove addotte riguardano la preparazione all' evento, i miglioramenti concernono test effettuati sulla terra o missioni nell'orbita terrestre, per essere rigorosi è necessario mostrare nel dettaglio miglioramenti nelle tecnologie applicate in seguito all' allunaggio, miglioramenti derivanti dall' allunaggio stesso che Non avrebbero potuto essere ottenuti da test fatti sulla terra o da missioni orbitali. Per quanto riguarda il punto1) invece sarebbe molto proficuo analizzare le registrazioni radio che le altre nazioni hanno effettuato dell' evento vero e proprio, l'allunaggio. Ancora un grazie per il lavoro che fai.

    • link4universe
      link4universe

      Grazie di cuore del commento e sono felice che la serie ti piacia! Riguardo ai dubbi: 1) che l'organizzazione per l'allunaggio abbai prodotto risultati tangibili e che tutti i test abbiano funzionato, implica però che era fattibile. E questa l'obiezione a cui rispondevo qui. La NASA quindi era perfettamente in grado dal punto di vista tecnologico, nell'estate del 1969, di fare la missione Apollo 11 sulla superficie lunare. Poi semmai significa che ha deciso lo stesso di fingere tutto, nonostante fosse in grado di farlo davvero e nonostante il grosso della spesa era già stata fatta per lo sviluppo dei razzi,, che tutti hanno comunque visto partire con navicelle e tutto. Navicelle che comunque sono state poi tracciate via radio da molteplici nazioni indipendenti, dalla Terra fino alla Luna poi sulla superficie e di nuovo in orbita ed a casa sulla Terra. 2) Le montagne di documenti non provengono da un'unica fonte, anzi, molti non sono nemmeno direttamente dalla NASA. L'Agenzia apaltava i lavori per i vari componenti a tantissime aziende private che hanno prodotto la loro documentazione indipendente sullo sviluppo e test dei proprio componenti. Tutto, dai motori dei razzi, ai materiali per lo scudo termico, alle tute spaziali, alle cuffie degli astronauti, le camere, l'elettronica, l'avionica etc, fu fatto da aziende diverse. Come succede anche oggi, per ogni azienda privata viene tracciato con tanta cura chi ha costruito cosa, quanto ha speso, come l'ha testato, etc. In modo che tutto sia reperibile in caso di guasti, permettendo alle indagini di risalire alla causa originale. Questo processo ha lasciato dietro tantissima documentazione prodotta sia a livello di aziende, sia a livello statale di dove sono state create e hanno pagato le tasse e gli stipendi, sia a livello federale visto che la NASA è un'azienda federale. Non solo ma permette di rintracciare ogni singola cosa che la NASA ha detto e incrociare con altre fonti private e terze per verificare che sia vero. Giusto per farti un esempio, puoi incrociare i dati tra i componenti costruiti e quelli del trafico e trasporti merci pesanti, perché i componenti dovevano attraversare molteplici stati e avevano bisogno di documenti speciali in cui dichiaravano che cosa stavano portando via. Se Mazzucco dice che la NASA non era in grado di fare la missione, beh io non vedo la documentazione su quello, ma vedo tutta la documentazione da tante fonti diverse, non solo la NASA che spiega come hanno risolto i problemi e come erano davvero pronti a farlo. Non solo ma anche come hanno continuato a risolvere problemi anche successivamente al succeso di Apollo 11. Se era tutto finto, perché continuare a migliorare e cambiare design e testare nuovi componenti e fare nuove cose col rischio di essere sorpresi, e farlo per anni, e farlo con tantissime collaborazioni internazionali..

  • Roberto Catuogno
    Roberto Catuogno

    Premetto che non ho ancora preso posizione sulla vicenda, sto cercando di farmela in maniera molto critica e cercando di evitare i bias vari. Per quanto riguarda il punto delle difficoltà della nasa, mi insospettisce la velocità di apprendimento dagli errori, mi spiego: non è il modo in cui è raccontata questa difficolta che mi solleva dubbi, ossia capisco che non è "nel 67 avevano difficoltà poi 2 anni di vuoto e nel 69 avevano risolto tutto", quello che mi solleva dubbi è: dal 67 al 69 sono stati risolti un numero impressionante di problemi, di più di quanti se ne siano risolti dal 61 al 67 ossia in ben 6 anni. Non lo so, mi viene qualche dubbio...

    • link4universe
      link4universe

      La chiave è che quei problemi risolti sono tutti documentati. Non è solo una cosa detta lì dalla NASA, ma ci sono tantissimi documenti che ho messo in descrizione in cui puoi vedere pezzo per pezzo come venne sistemato tutto. Se non fosse vero che li hanno sistemati, allora perché esiste tutta questa documentazione che dice che hanno risolto i problemi. Se invece hanno finto di risolverli, visto che dovevano fingere per ogni componente e ogni azienda che ci ha lavorato a contratto, hanno davvero coinvolto centinaia di migliaia di persone nel complotto? Oppure... dico per dire eh... metti che è semplicemente incredibile che ci siano riusciti, nel senso in cui lo usiamo normalmente, di straordinario, e non di poco credibile. Non ti è mai capitato di vedere umani riuscire in un'impresa straordinaria? non è piena la nostra storia di esempi in cui ci siamo riusicti? :D C'è un motivo per cui questa impresa delle missioni lunari è così leggendaria e ben voluta <3

  • DarkSimo1990
    DarkSimo1990

    Mai sentito parlare di progetti sottostaffati? Ecco loro non lo erano. Mannaggia a volte è assurdo come si ignorino le banalità 2 anni sono tantissimi con uno staff gigante due conti: 250 giorni lavorativi medi in un anno in America con uno staff di 100 persone, loro erano di più, sono in due anni 250*100=25000 giorni lavorativi in media! E' l'equivalente di 68 anni e rotti pieni! In realtà il vero problema è considerare la Nasa come un entità unica, una sorta di essere umano singolo, un One Man Force.

  • Gabriele Linguanti
    Gabriele Linguanti

    Senza la parte finale del video mi sento incompleto..

  • Pierpero
    Pierpero

    Secondo me l'unica vera domanda da farsi non se la è mai posta nessuno. La vera domanda non è se sulla Luna ci siamo o non ci siamo andati, e francamente non mi interessa neppure saperlo visto che non mi cambia la vita. La vera domanda da porsi è: Con tutto quello che c'era in gioco gli USA/NASA avrebbero mai potuto accettare un fallimento come risultato della missione Apollo 11?

  • Luca Delloste
    Luca Delloste

    Anche Eddie Hall non era pronto per tirare su mezza tonnellata di stacco, ma l'ha fatto.

    • Luca Delloste
      Luca Delloste

      Ooh si che l'ha fatto.

  • yubin zhao
    yubin zhao

    "FEYNMAN E IL DISASTRO DEL CHALLENGER". Lo ho preso da internet, il titolo. Non sarà pertinente con la luna comunque un fisico teorico con un Nobel né capirà di più di un fotografo. Non capisco il motivo per cui nessun fisico abbia confutato lo sbarco sulla Luna. Tutti pagati dai massoni?

    • Francesco Santoro
      Francesco Santoro

      puoi aggiungere anche geologi, astronomi, ingegneri, storici...

  • panda monocromo
    panda monocromo

    Ok, mi serve un capitano ovvio, perché c'è un 69 nel logo di m69n? A parte per poter dire "nice" ovviamente

  • Cecilia Barbon
    Cecilia Barbon

    Sto adorando questa serie! 😁

  • Michele fanti
    Michele fanti

    L'uomo non è mai stato sulla luna

  • Syam Da Ros
    Syam Da Ros

    Finalmente è uscito! Ottimo lavoro! Illuminante come mi aspettavo, anche se un piccolo dubbio persiste: Come hai giustamente detto, perché continuare a cercare di fare passi avanti con la tecnologia se poi ci sarebbe stata una montatura? Il mio lato complottista si fa avanti da dietro al lato cinico, per chiedere: è possibile che la montatura fosse stata fino alla fine "l'ultima spiaggia" e che fino a pochi mesi prima dell'ultimatum di Kennedy si sia cercato di fare veramente il possibile? Sempre in gamba,un saluto, e mi fiondo sulla seconda parte.

  • Lorenzo Spiganti
    Lorenzo Spiganti

    Questa serie è uno spettacolo, come del resto tutto quello che fai Adrian, grande!

  • Luigi Carboni
    Luigi Carboni

    Bravo Adrian ti faccio i complimenti perché ti stai impelagando in questo spinoso argomento, con tante informazioni e sicuramente tante prove. Ti faccio però notare che hai omesso il MOTIVO per cui la NASA ha iniziato la corsa allo spazio, e che dovrebbe far parte di questa premessa del tuo video, ed era quella di superare i Russi che nel frattempo erano già stati in ORBITA con Yuri Gagarin che è stato il primo e assoluto uomo nello spazio.... detto ciò, gli Americani volevano arrivare alla Luna perché volevano fare "qualcosa di più" dei Russi. Infine il documentario di Mazzucco, NON NEGA che la NASA non sia mai stata nello spazio, in orbita, intorno alla terra, ma sulla Luna che è una cosa molto diversa... spero che terrai conto di questo suggerimento.

  • ale85gt
    ale85gt

    Perche' nessuno fotografa una volta per tutte i siti dell'allunaggio?? Vediamo i famosi reperti rimasti li' per 50 anni....

    • link4universe
      link4universe

      Ma è stato già fatto in realtà. Se cerchi online "LROC - Apollo NASA", trovi immagini dei siti di allunaggio visti da una sonda chiamata LRO, dotata di un telescopio sufficientemente potente da fotografare i siti sulla superficie. Ecco un esempio delle sue foto lroc.sese.asu.edu/posts/379

  • Davide C.
    Davide C.

    Min 20:40 SEI COME ATTIVISSIMO! (offesa o complimento dipende dal lettore...) Invece di 𝐫𝐢𝐬𝐩𝐨𝐧𝐝𝐞𝐫𝐞 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐂𝐇𝐈𝐀𝐑𝐈𝐒𝐒𝐈𝐌𝐄 𝟒𝟐 𝐝𝐨𝐦𝐚𝐧𝐝𝐞 di M.Mazzucco tu cosa fai??? Altre domande...sulle tute e scemenze simili!!! A una domanda si da una RISPOSTA, se la si conosce!!! (e NON si risponde con un' altra domanda!!!)

    • Francesco Santoro
      Francesco Santoro

      Sai cos'è una domanda retorica ? Mazzucco ne ha fatte 42 e tu ci sei cascato con tutte le scarpe. Una domanda è tale se ammette più risposte ma se la risposta è una sola allora non è una vera domanda, questo ha fatto Mazzucco, ha creato domande su falsi presupposti per questo è necessario ricominciare dall'inizio per spiegare ciò che mazzucco ha taciuto o alterato per fare le 'sue' domande.

    • link4universe
      link4universe

      A dire la verità sto andando in ordine ed ho già risposto alla sua prima obiezione. Poi arriverò anche alle 42 domande nella seconda parte. La mia successiva domanda era un chiarimento. Nelle conversazioni è una cosa che viene fatta normalmente. grazie però per tutti i commenti e di prendere il tempo persino di mettere frasi in un font diverso per una migliore lettura. A prescindere da tutto, e sempre bello vedere persone così prese dal tema dell'esplorazione spaziale ^^

  • pier luigi c
    pier luigi c

    E questo sarebbe il video che dovrebbe smontare American Moon??! Sembra una lista della spesa ed è un insieme di parole inutili che niente hanno a che fare con le spiegazioni scientifiche. Chiaramente il tuo compito è quello di distrarre le persone dall'avere una opinione obbiettiva e dare un po' di speranza ai sostenitori del Moon Landing visto che sono stati mazziati da Mazzucco e da altri. Sarebbe meglio raccontagli la verità e finirla con questa farsa che dura da troppo tempo. Tu e la CICAP band volete e potete solo allungare il brodo perché sapete già che la battaglia é persa ! Sapete bene che nel 2024 non ci sarà nessuna missione lunare con equipaggio e sapete che gli scettici aumenteranno perché con il passare del tempo l'inganno verrà sempre più alla luce. Auguri !

    • Pallino99
      Pallino99

      pier luigi c Quella capsula era in un museo e poi è stata usata come Time Capsule ma immagino che tu abbia letto Wikipedia. Si ci rivediamo nel 2024 ricordati...

    • pier luigi c
      pier luigi c

      @Pallino99 ahahah !! Ti ho mostrato prove e tu rispondi in modo retorico. Ad ogni modo Polidoro sarà contento del tuo lavoro ma chi vedrà la discussione avrà due dubbi in più per essere scettico sugli allunaggi Apollo. 1° Si informerà sulla capsula recuperata dai russi nel golfo di Biscaglia( notizia riportata in centinaia di siti sul web in diverse linge). 2° Si renderà conto che la narrazione NASA fa acqua da tutte le parti e Attivissimo con la sua disonestà intellettuale si è dato la zappa sui piedi da solo. Ti lascio il tempo di elaborare il lutto. Auguri ! P.S. Ci aggiorniamo il 2024 giusto per notificare l'ennesimo posticipo della missione Luna con equipaggio !! :-)

    • Pallino99
      Pallino99

      @pier luigi c Le foto non sono false e ci sono persone che sulla Luna ci sono state e hannno portato dei campioni, difficile che ci abbiano messo così tanto impegno a truffare il mondo intero. Poi che tu dica che le ombre si un problema è un tuo pensiero. Ci sono centinaia di foto, documenti e migliaia di persone che ci hanno lavorato e nessuna che ha svelato un possibile complotto. Oppure visto che sei tanto convinto fai una bella causa alla NASA e vediamo se la vinci.

    • pier luigi c
      pier luigi c

      @Pallino99 Ad ogni modo la storia nascosta della capsula nel golfo di Biscaglia la dice lunga sulle missioni Apollo e ci indica una via precisa per capire quale sia il modus operandi della NASA per falsificare le missioni Apollo. E' un buon punto di indagine per svelare il grande inganno delle missioni Apollo.

    • pier luigi c
      pier luigi c

      @Pallino99 Guarda che Attivissimo sta dalla tua parte ma dato che il diavolo fa le pentole ma non i coperchi la verità viene a galla. E la verità dice che le foto del satellite LRO e della sonda Kaguya sono false oppure dicono che la narrativa NASA non quadra perché il LEM con cabina alto 7 metri non può proiettare un'ombra più corta o uguale di un LEM senza cabina alto 3 metri, visto i due oggetti sono sottoposti a fonte di luce(Sole) con lo stesso angolo di illuminazione e lo si evince dalle ombre dei crateri. Deciditi !! Le missioni Apollo sono evidentemente FAKE !! Ecco una prova inconfutabile !!

  • Davide C.
    Davide C.

    𝐌𝐚𝐳𝐳𝐮𝐜𝐜𝐨 (𝐜𝐡𝐞 𝐭𝐮 𝐮𝐬𝐢 𝐜𝐨𝐦𝐞 "𝐛𝐚𝐢𝐭") 𝐡𝐚 𝐟𝐚𝐭𝐭𝐨 𝟒𝟐 𝐂𝐇𝐈𝐀𝐑𝐈𝐒𝐒𝐈𝐌𝐄 𝐃𝐎𝐌𝐀𝐍𝐃𝐄!!! 𝐏𝐨𝐬𝐬𝐢𝐛𝐢𝐥𝐞 𝐜𝐡𝐞 𝐓𝐔 𝐍𝐎𝐍 𝐬𝐚𝐩𝐩𝐢𝐚 𝐝𝐚𝐫𝐞 𝐔𝐍𝐀 𝐒𝐎𝐋𝐀 𝐑𝐈𝐒𝐏𝐎𝐒𝐓𝐀???(𝐦𝐚 𝐟𝐚𝐢 "𝐬𝐩𝐫𝐞𝐜𝐚𝐫𝐞" 𝐚 𝐜𝐡𝐢 𝐭𝐢 𝐬𝐞𝐠𝐮𝐚 𝐎𝐋𝐓𝐑𝐄 𝟐𝟐 𝐦𝐢𝐧𝐮𝐭𝐢 𝐝𝐢 𝐯𝐢𝐭𝐚???) Ma andiamo avanti: it-my.com/watchvideo/video-6comw1-0DZE.html A questo cosa rispondi? E LUI è un VERO INGEGNERE della NASA...SECONDO TE starebbe "sprecando" anni e anni della sua vita per un problema che NON ESISTE???🙀🙀🙀 P.S: Io mi sono "disiscritto" l' anno scorso, ma se su 250K iscritti ti seguono il 10%...𝐐𝐔𝐄𝐒𝐓𝐎 𝐝𝐨𝐯𝐫𝐞𝐛𝐛𝐞 𝐟𝐚𝐫𝐭𝐢 𝐩𝐨𝐫𝐫𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐝𝐨𝐦𝐚𝐧𝐝𝐞 !!!

    • Shiktlah
      Shiktlah

      @Davide C. Per rispondere a quanto affermi, che si basa sul video farlocco e tagliato di uno yt che evidentemente NON ha competenze scientifiche (pensa un po' che prova sconvolgente), questa è la trascrizione INTERA (non tagliata e farloccata dallo IT-myr) di quanto ha detto Kelly Smith: Buona Lettura. "My name is Kelly Smith and I work on navigation and guidance for Orion. Before we can send astronauts into space on Orion, we have to test all of its systems, and there’s only one way to know if we got it right: fly it in space. For Orion’s first flight, no astronauts will be aboard. The spacecraft is loaded with sensors to record and measure all aspects of the flight in every detail. We are headed 3600 miles above Earth, 15 times higher from the planet than the International Space Station. As we get further away from Earth, we’ll pass through the Van Allen belts, an area of dangerous radiation. Radiation like this can harm the guidance systems, onboard computers or other electronics on Orion. Naturally, we have to pass through this danger zone twice: once up, and once back. But Orion has protection. Shielding will be put to the test as the vehicle cuts through the waves of radiation. Sensors aboard will record radiation levels, for scientists to study. We must solve these challenges before we send people through this region of space." Temo tu abbia completamente frainteso non solo quanto detto da Kelly Smith, ma anche il senso stesso di quello che intendeva. Soprassediamo sul fatto che, secondo i complottari, un ingegnere della NASA, in una trasmissione ufficiale della NASA, avrebbe fatto una simile dichiarazione (registrata non in diretta) con una tale "nonchalance". Plausibile, indubbiamente..la NASA che ufficialmente smentisce sè stessa in una trasmissione ufficiale e registrata... non fa una pence, vero?

    • Lorenzo D'Angelo
      Lorenzo D'Angelo

      Solo per il fatto di avere posto 42 domande, profanando il sacro valore del numero 42, Mazzucco andrebbe processato per direttissima.

    • Davide C.
      Davide C.

      @Denis Scialfa Grazie per la risposta. Smith dice CHIARAMENTE che si deve trovare un modo per attraversare le fasce di Van Allen PRIMA DI INVIARE PERSONE in queste regioni dello spazio (testuali parole dette da K.S:). E NON parla di "migliorare" vecchie tecnologie ecc. NON LO DICE MAI!!! Ora, potete giocare sulla "semantica" quanto vogliate, ma ritengo che l' affermazione (NON CONTESTATA da alcun scienziato degno di titolo) di Smith sia ASSOLUTAMENTE CHIARA e (non per tutti, evidentemente😉😉) INEQUIVOCABILE! Ora entro in servizio, a domani per le prox risposte. Saluti da Zena.

    • Davide C.
      Davide C.

      @link4universe Intanto GRAZIE per le risposte. Parto dalla fine: mi ero disiscritto perché trovavo le tue ultime collaborazioni poco consone alla Scienza e molto alla demagogia! Ma come vedi quando ritengo-presumo che tu faccia qualcosa di pro𝐩𝐨𝐬𝐢𝐭𝐢𝐯𝐨 (anche se sto ancora aspettando..😉) io partecipo. L' esempio della Ford, scusami, ma è cosa già detta (e ridetta e ridetta...): la FORD se trovasse il modo di fare una macchina che vada ad "urina", CERTO che continuerebbe a "migliorarla", ma NON DIREBBE che deve scoprire un modo per usare "urina" come combustibile perchè LO SA GIA' DA 50 ANNI! Caso "strano" invece, la NASA ha SMESSO di "costruire automobili" se prima non risolverà il problema delle fasce di Van Allen (e queste sono TESTUALI PAROLE di Kelly Smith!) Saluti...resto in attesa delle 42 risposte😉😉😉(e non sai quanto vorrei che qualcuno sapesse darle!!! Mi ridarebbe un MINIMO di fiducia...)

    • link4universe
      link4universe

      In realtà il test della missione Orion era proprio per testare che quelle vecchie tech di 50 anni fa funzionassero ancora bene anche oggi, integrate nella nuova navicella. Mica ho mai detto che hanno buttato via tutto eh. Guarda che se la Ford fa una nuova macchina prendendo spunto da una di 20 anni fa comunque la testa prima di metterci persone dentro. Non significa che non hanno mai fatto macchine. Ma trovi comunque ingegneri che ti diranno che prima devono affrontare il problema delle emissioni di CO2. Non significa che non sanno come fare o che non c'è mai stata una macchina prima, ma solo che testano nuove tecnologie e si assicurano che quelle vecchie funzionino bene anche col nuovo design. Continuo a non capire perchè ti sei disinscritto se ti appassiona così tanto questo tema da venire a commentare 2 volte sotto un singolo video

  • ALEX80sa
    ALEX80sa

    25/05/1961 inizio programma Apollo 27/01/1967 disastro Apollo1 motivazioni: "tutto gestito malissimo", "tutto fatto male", "molta negligenza", "materiale scadente e poca cura". 09/05/2017 chiusura inchiesta su incidente Apollo1 Revisione del progetto, capsula rifatta completamente, licenziamento di personale e assunzione di nuovo personale, progetti tolti ad alcune aziende ed affidati ad altre. 09/11/1967 lancio di Apollo4 senza equipaggio con nuova capsula di comando nuova, riprogettato e costruita a tempo di record. Qualcosa continua a non tornarmi, o al secondo progetto hanno partecipato le migliori menti e i migliori ingegneri del 900 ed al primo topolino, Pippo e cip e ciop, oppure la tempistica qualche dubbio lo lascia ad una testa pensante.

    • Giova594
      Giova594

      @ALEX80sa dire progetto completamente nuovo non è sinonimo di progetto che parte da zero, Adrian non ha detto nulla di sbagliato. La cosa più importante che ha citato è più soldi. Quando si aumentano le risorse ad un progetto la crescita non è lineare ma esponenziale (utilizzo questa parola nell'accezione linguistica comune non matematica). Inoltre Adrian su questo punto è stato chiaro nella risposta al tuo commento

    • ALEX80sa
      ALEX80sa

      Io mi sono attenuto alle parole dell'autore del video, il quale ha parlato di progetto completamente nuovo, con nuovi progettisti,nuove aziende interpellate, nuovi materiali, nuovi e più severi test e collaudi sui materiali . Se fossero state solo modifiche sul progetto esistente fatte dallo stesso team di progettisti non avrei avuto nulla da obiettare.

    • Giova594
      Giova594

      @ALEX80sa Non è che il progetto è stato cambiato in toto ma rivisitato in toto quindi molte soluzioni giá prese vengono mantenute o soltanto adattate a nuove implementazioni e modifiche adottate. Ma il punto fondamentale è che proprio concettualmente ti approcci alla questione in modo sbagliato perché non ci sono metri di paragone nella Storia di progetti di tale portata in termini di risorse e volontà politica quindi su quale base si può affermare che la tempistica è incoerente? In realtà un altro esempio lo si potrebbe individuare, sebbene in scala decisamente minore in quanto a risorse investite ma pur sempre consistenti, nel progetto Manhattan dove siamo passati dalla prima reazione nucleare a catena auto-alimentata in laboratorio il 2 dicembre del '42 al primo ordigno nucleare mai esploso il 16 luglio 1945; solo due anni e mezzo dopo circa.

    • ALEX80sa
      ALEX80sa

      Si ma concettualmente non trovi anomalo che un progetto nel quale si è lavorato per 6 anni abbia fallito miseramente....... e un nuovo progetto in 6 mesi partendo da zero (parole di @link4universe che parla di navetta nuova di zecca) con nuovi ingegneri, con nuove aziende, con test sui materiali e sulle procedure molto più stringenti abbia superato tutte le prove? Ho parlato di anomalo e non di impossibile, attenzione.

    • Giova594
      Giova594

      @ALEX80sa non ho detto che sono date sbagliate ma che sono date a casaccio che non dicono niente di tutto ciò che è avvenuto tra un evento e l'altro. Quando 400.000 persone e centinaia di aziende con a disposizione miliardi di dollari lavorano ad un unico progetto in sei mesi si possono fare un sacco di cose. Tutte documentate e rendicontate, quindi se hai la pazienza e le competenze tecniche per farlo ti puoi ricostruire tutti gli aggiornamenti e le implementazioni effettuate in quei mesi che hanno permesso alla missione di proseguire

  • ilnanny
    ilnanny

    Adrian contento di vedere un'altra tua perla sul web, ma la cosa che mi fa un po arrabbiare è che stai dando adito ad un emerito ignorantone che cerca di fare soldi con i complotti.

  • davide granchelli
    davide granchelli

    Pensavo fossi un altro youtuber farlocco invece sei in gambissima. Bravo. +1 iscritti.

    • davide granchelli
      davide granchelli

      Hai visto anche il lavoro che ha fatto chiaro&semplice? Alla fine dovendo rispondere alle stesse domande spesso e volentieri arriverete alle stesse conclusioni.

  • Luca Abà
    Luca Abà

    Pessimo video, 22 minuti di chiacchiere inutili. Come dice Mazzucco? Tecnica di debunking nr.5: Mandare a vedere. Nel 1967 il programma Apollo era pieno di problemi e sono stati tutti risolti entro luglio 1969. Per capire come, è sufficiente andarsi a leggere migliaia di pagine tecniche e di resoconti di spesa dell'epoca. Grazie...qui tutti abbiamo il tempo e le competenze per approfondire la questione autonomamente. Ma il lavoro di un divulgatore scientifico non dovrebbe essere quello di spiegare in parole semplici concetti difficili al grande pubblico? Non dico di andare a fondo di ogni singolo dettaglio tecnico, ci vorrebbero decine di ore di video, ma almeno un paio di argomenti avrebbero potuto essere presi come esempio ed approfonditi, magari con i riferimenti diretti alla documentazione specifica. Un po' come fa Mazzucco, per intenderci. Vabbè....aspettiamo i prossimi video per dare un giudizio complessivo.

    • link4universe
      link4universe

      Questo è il primo video della serie sulle premesse. Nel secondo, sulle risposte alle domande, sarà pieno di esempi così :) basta portare pazienza. Per quanto riguarda la documentazione, capisco che sia lunga da leggere, ma il punto è proprio che per questa tesi abbiamo tutta quella documentazione di tutti quanti i problemi risolti. Mentre non c'è nulla dalla parte contraria che dimostri che non ci siamo andati o che ci sia mai stato un complotto. Poi come sono stati affrontati i singoli problemi lo vedremo anche nella seconda parte: dai motori delle navicelle, alle radiazioni alle comunicazioni etc, ma qui in queste premesse mi premeva sottolineare che non è vero che la NASA non aveva il tempo o possibilità di risolverlo. E come prova abbiamo ogni documenti per vedere che l'ha fatto. Primo passo è mostrare che la documentazione c'è, poi andremo nei dettagli. E' vero che non è facile seguire così tante diverse tesi ma è il meglio di quello che sono riuscito a fare restando più onesto possibile nei vostri confronti, cercando di argomentare tutto e leggendomi io per primo tutto quel malloppo che non volete leggere, per poterne fare poi i riassunti. Grazie in anticipo per la pazienza e fiducia nel seguirmi ancora. Poi come dicevo, per qualsiasi dubbio specifico, puoi sempre scrivere qui nei commenti e farò del mio meglio per rispondere

  • marco m.
    marco m.

    Eccolo qui il vostro eroe eh eh imgur.com/a/aufkIOe

    • Pallino99
      Pallino99

      Certo che avete la coda di paglia

    • marco m.
      marco m.

      non sei il primo che cancella i commenti (chiaro&semplice e anche altri) allora per evitare di perderli li salvo. Cmq aspetto sempre la risposta (chiedi l' aiuto da casa) eh eh

    • link4universe
      link4universe

      Aggiungo che la risposta Lol è perché mi fa ridere che si debbano fare gli sceen dei propri commenti, con i propri commenti a lato, per ripostarli poi da altre parti costruendoci attorno poi un caso che non c’è . Stiamo discutendo, non siamo in guerra. Stai un po’ più sereno. Aggiungo poi, senza voler toglierti nulla, che il canale riceve circa fra 500 e 1000 messaggi/commenti al giorno, quindi può succedere che mi perda qualche pezzo per strada. Non pensare ci sia nulla di misterioso dietro.

    • marco m.
      marco m.

      ah si si, mi interessa eccome, voglio proprio vedere come riuscirai a spiegare quelle luci divine considerando che la NVIDIA è stata costretta ad avvicinare armostrong eh eh

    • link4universe
      link4universe

      su youtube ho un filtro automatico che mette in spam messaggi con link o linguaggio agressivo e forse sarà stato spostato in spam per questo motivo. A dire la verità non ricordavo nemmeno la discussione, ma comunque se di tutto ti interessa nello specifico proprio la question NVIDIA, arriverà nella seconda parte, non in questa.

  • Enrico Scalpelli
    Enrico Scalpelli

    E cmq hanno fatto finta di avere problemi. In realta' il lavoro piu grosso che e' stato fatto dalla nasa e' stato far credere a tutti che erano in merda. Gli alieni avevano gia dato tutti i progetti a Kennedy

  • Enrico Scalpelli
    Enrico Scalpelli

    Anche le missioni Apollo sono piatte

  • cris Malla
    cris Malla

    ce solo un piccolo problema .... su youtube ci sono i video della cristoforetti e di altri astronauti che ammettono che l'uomo attualmente non è in grado di andare nello spazio come atterrare su altri pianeti ......

    • Lorenzo D'Angelo
      Lorenzo D'Angelo

      @cris Malla un complotto mai provato ( 11 settembre ) che diventa la prova di un altro complotto mai provato. Meraviglioso.

    • Michele
      Michele "Latente" Ferrario

      @cris Malla sinceramente sembra che tu stia delirando.

    • cris Malla
      cris Malla

      non sono fraintese poichè parlavano di una nuova navicella spaziale di futura creazione con capacità di carico maggiore rispetto all'attuale ..... e di una nuova navicella capace di resistere alla radiazioni delle fasce di van hallen ..... (per me nessuno è mai stato nello spazio ) gli americani e lo spazio sono la più grande truffa ai danni delle popolazioni poichè con questa scusa hanno rubato milioni di miliardi di dollari ..... (la prossima truffa che si sta presentando è il cambiamento climatico) esempio .... come mai le foto del supposto rover inviato su marte si sono rivelate foto fatte su un isola dell'alaska ???? esempio 2 .... gli usa con l'11 settembre hanno raccontato al mondo di questo supposto attacco terroristico che alla fine è stato realizzato da loro stessi ...... non si può credere ad un popolo del genere .....

    • link4universe
      link4universe

      In realtà quelle frasi sono fraintese e fuori contsto. Non lo hanno mai detto! Ho fatto un intero video a riguardo: it-my.com/watchvideo/video-GuQiXpPENtI.html

  • Mario Salvatore
    Mario Salvatore

    Però sono solo parole. Dovresti portarci qualche esempio pratico

    • link4universe
      link4universe

      Ma non ho mica detto di andare a cercarvela eh, ho già fatto tutto il lavoro io! Ho già selezionato tutto per voi e vi ho messo tutto il minimo indispensabile nella descrizione del video. Non dovete cercare nulla e non dico che esiste la fuori in astratto. Basta cliccare la sotto sui link e c'è tutto. Cosa serviva di più? non c'è un singolo paragrafino che posso sottolineare io per voi e dirvi "vedi qui dice che l'hanno fatto" perché sono tantissime pagine di continui dettagli e rendono l'idea quando le vedete e scorrete da voi con calma. Nel DVD di Massimo, c'è inclusa la bibliografia completa di fonti storiche di riferimento e documenti tecnici su cui si è basato?

    • Mario Salvatore
      Mario Salvatore

      @link4universe qualche esempio pratico su magari un pezzo casuale random. Tutti possono dire"esiste la documentazione cercatela" ma non danno mai indirizzi precisi. comunque seguirò con molto interesse la serie perché io ho comprato il DVD di Massimo e ne sono abbastanza. Però sono sicuro che la scienza vince sempre quindi sto ad aspettare con la mente aperta.

    • link4universe
      link4universe

      E' una serie in cui tratto le obiezioni una ad una. In questo video in cui parlo della presenza della documentazione ed il budget della NASA, che esempio pratico avresti voluto per convincerti?

  • Predur
    Predur

    Finalmente son riuscito a vedere la prima puntata (e ovviamente andrò poi avanti) HO GODUTO MOLTO 😁

  • marcusgaudium
    marcusgaudium

    Ma posso aggiungere altro: chi non crede in queste cose, che sono opere razionali e che chiunque può razionalmente comprendere, semplicemente NON VUOLE crederci. Quindi, chi non ci crede trova un valore nel non crederci. Io mi domanderei piuttosto che valore ci sia a non crederci, a non crederci a prescindere, al di la di quello che la ragione possa dimostrare. Altrimenti non si capisce la ragione che c'è nel rifiuto della ragione.

  • marcusgaudium
    marcusgaudium

    Si, va bene, tutto bello e cordiale, ma qui il punto è un altro. La maggior parte di noi ci crede, e non ci crede perché ce lo dicono persone autorevoli a cui crediamo. Ci crediamo semplicemente perché abbiamo un minimo di cultura che ci permette di capire, applicando la ragione e la razionalità, che le spiegazioni che ci vengono fornite sono plausibili. Quindi, non dovremmo più perdere tempo a domandarci come dimostrare che l'uomo è andato sulla Luna, dovremmo domandarci se i negazionisti siano mai andati a scuola. Dovremmo chiederci come facciano, persone capaci di credere ciecamente ad un massiccio complotto (di decine di migliaia di persone), a vivere in un mondo dove occorrono competenze di base, come capire ciò che si legge o far semplici calcoli sui conti di casa. Perché siamo di fronte a personalità di un simile spessore.

  • G F
    G F

    Adrian, mi fai veramente tenerezza. In poco più di venti minuti non sei riuscito a confutare o a dare risposta neppure di striscio al quesito. Mi è sembrato di ascoltare le argomentazioni di un bambino che tenta di spiegare la prova dell'esistenza di babbo Natale. Ci sono state poi delle punte di inarrivabile assurdità (che peraltro, visto l'andazzo, sono certo che riuscirai addirittura a superare in futuro) Quella del perché del nome Apollo 7 è fantastica. Così come anche quella del "tutte le spese sono registrate e documentate". E ancora quella del ok riprogettiamo e ricostruiamo finalmente con materiali adeguati e costosi la capsula. Quindi la documentazione delle spese relative alla capsula incendiata le dobbiamo ritenere altrettanto credibili oppure dobbiamo pensare che qualcuno facesse le creste sulla spesa? Vabbè lasciamo perdere. E infine, il tuo intervento sarebbe richiesto, così come invita il sig. Mazzucco, a dimostrare innanzitutto documentalmente le prove dell'avvenuto allunaggio mentre invece tu (nel tipico stile debunkeriano) continui sul solco di Attivissimo a rimandare puntualmente a migliaia di documenti e prove senza ovviamente mai produrne alcuna. Uno straccio di documento senza dire andate e trovatelo che su internet ne è pieno sei capace di produrlo? E invece niente. Ti ripeto mi fai veramente tenerezza.

    • Francesco Santoro
      Francesco Santoro

      @AndrewRBX Un' evento che ormai è diventato storia universalmente accettata, nessuno storico che non sia d'accordo oggi non non necessita di ulteriori conferme, chi confuta tale evento ha prima di tutto l'onere di produrre PROVE altrettanto valide di quelle che la storia ha valutato per il suo verdetto. Se fosse un processo dovrei produrre almeno una PROVA certa del complotto, tipo Armstrong era in pizzeria la sera del 20 luglio, oppure produrre in laboratorio una roccia lunare, oppure andare sulla luna e dimostrare che i siti sono falsi, oppure trovare il set cinematografico, un testimone che ha partecipato al casting, almeno quello che portava i caffè durante le riprese di Kubrick. Ttutta roba per film di fantascienza o di fantaparanoia :-))

    • AndrewRBX
      AndrewRBX

      @Francesco Santoro è più o meno ciò che provo a spiegare ogni santa volta a chi mi rompe le scatole con questa cacchiata del "dimostramelo".

    • AndrewRBX
      AndrewRBX

      @Francesco Santoro ❤

    • Francesco Santoro
      Francesco Santoro

      @G F Adesso ti devo anche spiegare che i testimoni non sono mai oggetto del giudizio, che stai dicendo, i testimoni sono una parte rilevante del processo e non possono essere processati a loro volta a meno che tu non li denunci per falsa testimonianza. In uno stato di diritto l'onere della prova spetta all'accusa non alla difesa, il tuo dubbio non significa nulla, la storia ha emesso il verdetto, dubbi non ce ne sono. Io ti accuso e tu provi l'innocenza, manco nei regimi più totalitari si è mai vista una cosa del genere. Spero che tu non sia veramente un avvocato perchè il dubbio è il dubbio NON equivale ad una condanna che diritto hai studiato, per la condanna ci vogliono le PROVE. Io ti accuso di un omicidio e poi tu devi dimostrare che non è vero e se non ciriesci nel dubbio sei colpevole ? TI rendi conto che stai affermando ? Non ci sono ambiguità da sanare, non ci sono dubbi, la nasa non deve intervenire perchè NON ha nulla da nascondere le prove sono sotto gli occhi di tutti, per chi le vuole analizzare, se sei troppo superficiale e non vuoi approfondire è un problema tuo non della nasa. La giustizia è rappresentata da una bilancia su un piatto ci sono dati scientifici, testimonianze, foto, filmati, reperti, tu sull'altro piatto che metti, i tuoi pregiudizi ? I divulgatori fanno il loro lavoro e lo fanno come credono, non hanno nessun obbligo di imboccare col cucchiaino chi è prevenuto o chi non ha voglia di documentarsi. La scienza ha prodotto tutte le dimostrazioni, sei tu che non le conosci, da avvocato dovresti sapere che la legge non ammette ignoranza. Se vuoi i dati di telemetria ci sono e prodotti anche da un ente indipendente, l'osservatorio Lovell di jodrell bank, guardali se ci capisci qualcosa www.jodrellbank.net/20-july-1969-lovell-telescope-tracked-eagle-lander-onto-surface-moon/ Se vuoi fatti mandare anche i nastri 'originali', loro li hanno.

    • G F
      G F

      @Francesco Santoro il tuo ragionamento perde di senso nel momento in cui, appellandoti alla scienza, discutendo (seppur con i nostri limiti di semplici appassionati) di scienza, affermi che né la nasa né il buon Adrian debbano dimostrare nulla pur essendo la prima un ente scientifico e il secondo un divulgatore scientifico che si è assunto l'onere di "dimostrare però senza dimostrare". Premesso che inviterei Adrian ad evitare il termine di divulgatore scientifico al posto di un più appropiato divulgatore storico (ancor più se chiamato solo a spiegare, narrare ma non a dimostrare) ciò premesso, dire che né la nasa né Adrian non devono dimostrare nulla è una assurdità. Un bella contraddizione! La scienza è dimostrazione! L'invito di Mazzucco è di dare risposta ai quesiti con mezzi inconfutabili. Io ho un dubbio legittimo o meno su di un fatto? gli scienziati della nasa prima e i divulgatori scientifici poi, hanno l'obbligo e il dovere di dimostrare scientificamente proprio in nome e nell'interesse della scienza e del metodo scientifico e ancora prima per amore della loro attendibilità di seri operatori. Ma veramente Ve le devo ricordare io queste cose? Che poi se qualcuno si degnasse di dare finalmente quel paio di straccio di prove che si chiedono da decenni (telemetrie ecc) non ci sarebbe neppure il problema di perdere tempo su tutti i quesiti posti da Mazzucco.

  • Daniele Bigliardo
    Daniele Bigliardo

    noto solo che: se fosse vero che abbiamo tutti i dati di come sono stati risolti i problemi perchè mancano i progetti del LEM o i piani di costruzione dei mitici zainetti degli astronauti o i filmati originali degli sbarchi con i dati medici e le coordinate? Qualcosa non torna... qualcuno non dice la verità. O mente Fartade o mente la NASA.

    • link4universe
      link4universe

      Ciao Daniele, tutto quello che dici esiste, tranne alcune cose di Apollo 11, ma filmati, foto, telemetria e tutti i dati e blueprint possibile di Apollo 12-13-14-15-16-17 è reperibile pure online. Basta cercare

  • paolotrek
    paolotrek

    Sto cercando di immaginarmi un auto con le sedie e le finestre 😁😁😁 grande Adrian

  • Francesco Piffari
    Francesco Piffari

    Adrian ha ragione! Basta pensare a complotti e trame! ...ormai tutti sanno che sono stati gli alieni a darci la tecnologia per andare sulla luna 😆😆😆

  • SavEXEnquet100
    SavEXEnquet100

    21:18 _"di solito in tutti i libri e documentari viene raccontata in questa maniera super bellina /guarda come ce l'hanno fatta nonostante i problemi/ e non viene detto COME hanno risolto i problemi. Si passa subito da /avevano grossi problemi/ ad /ma poi ce l'hanno fatta!/. In mezzo, tra /i problemi/ e /ma poi ce l'hanno fatta/, c'è una montagna di prove, di missioni..."._ Paradossalmente è proprio la critica che diventa spontaneo muovere alla tua analisi, mi duole dirlo. Per una video risposta che dall'inizio alla fine si dà l'obbiettivo di spiegare le soluzioni ai problemi di progettazione del programma Apollo, e critica chi non le approfondisce, è un po' superficiale cadere proprio nella sua stessa obiezione. Cioè, queste prove ti astieni dal fornirle per attenerti alla tradizione di citarle solo vagamente? Non lo so. Da un punto di vista prettamente accademico, accodare una smodata bibliografia di fonti ad un testo equivalente ad un dettato di poco più di venti minuti (costellato di "tipo", "sacco di cose", "vai da tizio") non indica tanto un'elevata perizia, ma più che altro che non si hanno le idee chiare. Non solo perché il relatore ha l'onere di estrapolare, sintetizzare e contestualizzare l'informazione per il pubblico (e non delegare la ricerca ad esso), ma anche perché gran parte dei link invetrianti potrebbero benissimo essere semplicemente materiale collaterale, che non prova le tue affermazioni o che addirittura non ha nulla a che vedere con il tema specifico. A meno che questo non sia solo un pour parler, e allora tutto è concesso. Prendendo spunto da American Moon, sarebbe stato saggio presentare almeno un esempio documentato di queste decantate soluzioni ai problemi di livello (citando le tue categorie): tecnico, scientifico, organizzativo, burocratico, legislativo. Ne sarebbe uscito un video persino più corto, ritmato e accattivante. Non serve fare un intero video in cui in sostanza si afferma: "Si, avevano avuto dei problemi, ma tanto poi li hanno risolti"; perché ci sono già gli stessi scettici a ribadirlo. Insomma, appellarsi continuamente alla "mole di documentazione", senza riguardo del merito, per fare colpo mentre si sponsorizza una tesi è come recensire un piatto in base alla "mole di farina" utilizzata. Anche il tentativo di smussare cosa dovrebbe o non dovrebbe sembrare strano al senso comune risulta stantio, sarebbe stato meglio limitarsi ad obbiettare il fatto in se. E poi vorrei tanto sapere quale sarebbe la ditta che in 51 anni avrebbe rilevato i brevetti del Saturno V per andare sulla Luna :) Lasciamo perdere materiali, computer di bordo e porta ombrelli che non dimostrano nulla. Un'automobile può avere tutti i sistemi di guida e geolocalizzazione super funzionanti, e non raggiungere comunque le prestazioni dichiarate. Quello che mi è piaciuto invece è il tuo approccio salubremente indifferente alle irrilevanti dispute di primato tra il credere e il non credere, e il lasciare completamente fuori dalla disamina zoppicanti intuizioni filosofiche sulla plausibilità di presupposti moventi o sull'efficacia del mantenimento dei segreti. Che è l'unico modo corretto per imbastire una discussione seria e razionale. Non so se manterrai la barra dritta anche per i prossimi video già pronti, ma lo spero. Purtroppo constato che tale pragmatismo ed epistème platoniana non regnano anche tra i tuoi iscritti. Proni in maggior parte al etichettatura, al ecolalia, al settarismo e a sbrigative conclusioni.

    • SavEXEnquet100
      SavEXEnquet100

      @link4universe Capisco quello che vuoi dire. E' lungo e gravoso realizzare un video, anche se in maggior parte passato a chiacchierare. Non si riesce mai ad accontentare tutti e alla fine si finisce col dubitare del proprio lavoro. E' bello comunque che ci siano dei volenterosi amateurs che si spendono per studiare insieme agli altri certi temi controversi. Come diceva Seneca: "Il modo migliore per apprendere è insegnare". Comunque capisci da solo che non ha molto senso pretendere prove empiriche di un generico reato quando la controparte si è limitata a segnalare la mancanza o l'inconsistenza delle prove in capo alla tua tesi. Sta a chi sostiene la tesi dell'allunaggio presentare le prove a sostegno, non agli scettici che la rifiutano prudentemente. Onus probandi incumbit ei qui dicit, non ei qui negat. Il complotto non è la tesi che viene dibattuta, è semplicemente una inferenza logica che consegue dall'ipotesi di falsificazione. Magari la più papabile tra follia collettiva e fenditura spazio temporale, ma è pur sempre l'allunaggio la tesi in discussione. Chiedere alla controparte una versione alternativa dei fatti non muta in alcun modo la propria carenza di prove. Nel momento in cui la tesi in discussione non viene dimostrata oltre ogni ragionevole dubbio essa è purtroppo, per la scienza, da considerarsi falsa fino a prova contraria. Checché ne dica il concistoro dei tolemaici e la "mole di documentazione" (che come già detto può essere per il 98% irrilevante e per il 2% autolesiva). Anche le querimonie sul dovere di fornire puntualmente gli esempi che si garantiscono al pubblico è alquanto sconveniente. Sei tu che argomenti pubblicamente in favore di una certa tesi, quindi è legittimo chiederti conto di quanto affermi. Non si può pretendere che il lettore scettico si spulci centinaia di migliaia di pagine di documenti tecnici nella speranza di produrre al posto tuo delle prove a tuo favore. Scusa se è banale. Anche perché poi offri il fianco alla facile insinuazione che tu in realtà di esempi e prove non ne abbia, e che ti limiti a linkare a capocchia. Cosa che invece senza dubbio non è vera. Non preoccuparti poi di come putativamente potrebbe o non potrebbe rispondere la critica a una tua verifica dettagliata. Tu preoccupati di farla nel modo più dettagliato e corroborato possibile, avrai sempre più vantaggi che se fosse invece semplicistica e approssimativa. E se ci saranno delle critiche sul fatto che sembra una supercazzola ti basterà indicare come invece essa è attinente e perfettamente sensata. E se non ci riuscirai evidentemente vorrà dire che la critica è corretta. Molto semplice. Comunque tutti questi sono principi elementari di filosofia e logica formale che avresti già dovuto dare per scontati nella discussione (avendo per primo tu una qualifica inerente), per passare senza indugi a dimostrare come in ogni caso di prove dell'allunaggio se ne possano fornire tantissime, anche nei limiti del dibattito logico.

    • link4universe
      link4universe

      Grazie per la dettagliata risposta, e capisco benissimo la necessità di avere degli esempi pratici, che comunque arriveranno nella seconda parte di video, in cui rispondo alle singole obbiezioni in modo più preciso, mentre qui siamo nelle premesse generali, ma vorrei anche far notare che l'esempio cruciale è proprio la molle di documentazione sull'intero programma, mentre dall'altra parte non abbiamo nemmeno uno straccio di prova dell'esistenza di un complotto. Quando usciranno i video sui singoli punti in cui mostro anche gli esempi concreti delle soluzioni trovate e come hanno fatto, la risposta sarà che non guardo al quadro più grande e mi perdo in dettaglio. Nel frattempo però, da storico, mi trovo davanti comunque a persone che non hanno prodotto alcuna documentazione a sostegno dell'esistenza di un complotto, ma che non vogliono leggere la documentazione vera del programma e preferirebbero facessi io gli esempi. Nel momento in cui poi faccio gli esempi e vado molto nel dettaglio la risposta è che la mia è una supercazzola, troppo lunga e complicata, e che comunque non c'entra il punto ma approfondisce un solo esempio per distrare.

    • ep
      ep

      Seppur in gran parte di ciò che affermi sia corretto, ossia che Adrian dovrebbe citare con più acurattezza le fonti che usa nonchè tutti i documenti a cui fa riferimento (seppur non metta in dubbio il suo lavoro e la sua minuzia nel ricercare materiale ufficiale), è necessario far notare che tu stesso cadi in contraddizione nella stesura della critica quando spacci per vera un'affermazione che ha bisogno di solide prove per dimostrare la tua tesi, ossia la non possibilità di dimostrare lo sbarco lunare attraverso materiali e computer di bordo o in generale brevetti registrati in quel periodo.

  • Oigres
    Oigres

    Ma arpanet non l'hanno inventato loro?

    • Michele
      Michele "Latente" Ferrario

      no

  • Dario Oggi
    Dario Oggi

    Il progetto umano più importante della storia dell'uomo SI PERDE NEGLI UFFICI DELLA NASA e non si trova neanche un appunto dello spessore e del materiale che è stato usato per il lander che è atterrato sulla Luna

    • Michele
      Michele "Latente" Ferrario

      @Dario Oggi altro doc per le tue curiosità: ntrs.nasa.gov/archive/nasa/casi.ntrs.nasa.gov/19730010174.pdf

    • Michele
      Michele "Latente" Ferrario

      @Dario Oggi www.hq.nasa.gov/alsj/LM04_Lunar_Module_ppLV1-17.pdf pagina 8

    • link4universe
      link4universe

      I disegni tecnici esistono tuttora su microfilm presso il Marshall Space Flight Center di Huntsville, in Alabama. Inoltre gli archivi federali di East Point, in Georgia, conservano circa 82 metri cubi di documenti riguardanti il Saturn, e la Rocketdyne (la società che realizzò tutti i motori principali dei tre stadi del Saturn V) custodisce “dozzine di volumi” nell’ambito del progetto di mantenimento delle conoscenze tecniche sui motori giganti del vettore. Molti di questi non sono consultabili online, ma esistono. I motori F-1 del Saturn V vengono tuttora studiati in dettaglio e usati come riferimento tecnico per la prossima generazione di vettori spaziali. Inoltre ci sono ancora tre Saturn V interi finiti e “pronti al lancio” esposti al pubblico, per chi li vuole esaminare. Ora ti chiedo: riesci a riportarmi la fonte esatta delle affermazioni che fai?

    • Oigres
      Oigres

      @Dario Oggi rispondi a questa:secondo te i cocci sulla luna sono visibili dalla terra?

    • Fabio Tamborini
      Fabio Tamborini

      @Dario Oggi studia =)

  • Dario Oggi
    Dario Oggi

    Me scusami ma forse non sai che i progetti del lunar non si trovano più, la NASA dice che si sono smarriti infatti ci sono tanti scienziati che ne hanno fatto richiesta è anche la NASA stessa per tornare sulla luna deve riprogettare tutto da 0 Zero.

    • Michele
      Michele "Latente" Ferrario

      @Dario Oggi eeee non c'entra una fava con quello che hai scritto. Quelli sono i nastri video del feed diretto dalla luna prima della conversione nel formato televisivo. *NON* sono i progetti. Quindi ti *RICHIEDO* mi puoi dire dove ti risulta che i -> progetti del lunar lander <- SIANO PERSI?

    • Dario Oggi
      Dario Oggi

      @Michele "Latente" Ferrario www.repubblica.it/2006/08/sezioni/scienza_e_tecnologia/nasa-perde-nastri/nasa-perde-nastri/nasa-perde-nastri.html

    • zdenek burian
      zdenek burian

      @link4universe Voglio vedere le tavole originali con i particolari costruttivi al millimetro, paragonabili ai cad di oggi,e voglio paragonarle con i video e le foto, e voglio che siano messe alla prova staticamente e dinamicamente per le condizioni lunari, nessuno nega che il modulo e i sootosistemi e le procedure ci fossero, il problema è se funzionassero o no in tempo per il 69

    • Michele
      Michele "Latente" Ferrario

      puoi dimostrare questa affermazione?

    • link4universe
      link4universe

      In che sendo non si trovano più? Basta cercare sul sito nasa e trovi tutto. Tipo qui hai tutti i manuali originali del Lem, dei computer di bordo, le procedure, i piani di volo etc. www.hq.nasa.gov/alsj/alsj-LMdocs.html La Nasa sta riprogettando tutto da zero i moduli dove staranno gli astronauti e semplicemente prima di metterci gente dentro li stanno testando. Tutto li. Non c’è nulla di misterioso o nascosto

  • francesco ragazzi
    francesco ragazzi

    Non ci cambierà la vita sapere il fatto che l'uomo sia arrivato sulla luna nel 1969, ci sia arrivato dopo o non ci sia arrivato affatto. Saremo comunque afflitti da bollette impegni lavorativi da questioni familiari e di salute. Tuttavia la conquista della Luna resta comunque un fatto storico di enorme rilevanza e il fatto di chiarire tutti i dubbi circa l'autenticità o meno dell'esito delle missioni Apollo è un lavoro importantissimo e di grande interesse, se non altro per valutare la credibilità delle istituzioni del paese più potente al mondo. Ritengo poi una squallida abitudine (purtroppo molto diffusa) quella di legarsi ad una convinzione (qualunque essa sia) e a difenderla acriticamente tentando di screditare o ridicolizzare chi la pensa diversamente. Detto questo vorrei fare qualche osservazione al video nel quale Adrian cerca di confutare la tesi di Mazzucco che sostiene che le difficoltà incontrate nella fase di progettazione specie dopo il drammatico incidente di Apollo 1 hanno spinto i vertici della NASA e presumibilmente del governo USA ad inscenare dei falsi allunaggi a partire da Apollo 11 per "non perdere la faccia" di fronte al mondo dopo le promesse di Kennedy di conquistare la Luna entro la fine degli anni sessanta. In breve mi pare che la dimostrazione consisterebbe nell'enorme mole di studi prodotti e brevetti depositati, nell'ingente quantità di denaro speso, nel gran numero di persone ed imprese coinvolte che sarebbero state senz'altro in grado di affrontare e risolvere tutte o quasi le problematiche tecniche incontrate. Resta però da osservare che una tale missione comporti migliaia di piccole e grandi problematiche tecniche. Ed anche la mancata soluzione a solo alcune di esse poteva impedire lo svolgimento dell'intera missione. Per cui il fatto di avere migliaia di documenti comprovanti problematiche risolte non può dimostrare che la totalità della missione sia stata effettivamente compiuta. Altra questione: dopo l'incidente del 67 Adrian spiega che è stato necessario rivedere completamente il progetto, cambiare fornitori per migliorare la qualità dei componenti e dei materiali. Per cui in soli 2 anni è stato fatto un enorme lavoro di riprogettazione e di costruzione che avrebbe dovuto comportare un ulteriore aggravio dei costi rispetto agli anni precedenti. Tuttavia guardando il grafico mostrato al min 17.55 si nota come il budget continua a crescere vertiginosamente fino al massimo toccato nel 1966, mentre nel 1967 crolla e continua a ridursi negli anni successivi. Ci si sarebbe dovuto aspettare un budget che continuasse a crescere o almeno restasse costante tra il 66 ed il 69 per giustificare un tale impiego di risorse e l'accelerazione che il progetto avrebbe dovuto prendere. L'andamento mostrato mi sembra invece suggerire che dopo l'incidente ci sia stato un significativo rallentamento...

    • link4universe
      link4universe

      Ti ringrazio per la dettagliata risposta, e capisco perfettamente le obiezioni. In effetti è strano vedere per esempio il budget così da fuori, ma lascia che chiarisca meglio, in ordine: 1) la documentazione sullo sforzo fatto è importante perché a livello di indagine storica ci permette di andare a vedere che quando dicevano che cambiavano cose, lo facevano davvero. Sarebbe stato comodo per la NASA, se il complotto fosse vero, dire che riparavano tutto ma poi non farlo effettivamente. In realtà però abbiamo appunto la traccia di documenti per tutto quello che è stato costruito e testato, dai bulloni ai razzi alle navicelle e tute spaziali. In poche parole, la documentazione non prova che ci siamo andati, ma che non c'era nulla che proibiva alla NASA, tecnologicamente, di poterlo fare. Perché fu testato tutto, dal razzo alla protezione per radiazioni, a rientri dallo spazio, randezvous, comunicazioni..tutto insomma. E quindi da questo sappiamo con certezza che erano in grado di farlo, a prescindere se l'hanno fatto o meno. 2) Per il poco tempo aparente..i 2 anni che citi.. in realtà non sono affatto pochi! Quello che devi considerare non è soltanto il tempo ma anche quanti centri ci lavoravano contemporaneamente. Costruire una casa può essere una cosa lunga o corta in base a quanti ci stanno dietro al progetto e in quanti posti vengono costruiti contemporaneamente tutti i componenti. 3) Per quanto riguarda il budget invece, devi ricordare che veniva spacchettato e devi vedere caso per caso per cosa venivano allocati i soldi. Andando verso il 67, il grosso della spesa era anche per il razzo Saturn V, che era ormai arrivato al completamento, e salvo alcuni problemi da risolvere, iniziava ad essere pronto al lancio. Il budget per la navicella invece era salito, così come quello per il lander, ma può non sembrarlo invece perché complessivamente il budget iniziò a calare se visto tutto quanto insieme E' anche fisiologico se ci pensi, perchè il grosso era progettare e costruire e testare tutto il progetto. Dal 67 in poi, il costo di sviluppo è minore, ma aumenta quello destinato alla costruzione di nuove navicelle e per riprogettare parti che però comunque non alterano il design globale. La nuova navicella Apollo, dopo il disastro di Apollo 1, non era radicalmente diversa. Era una versione 2.0, molto migliorata, certo, ma comunque il grosso andava ancora bene. Ultima cosa: non finì lì il ritocco e aggiustamento. Anzi, con le future missioni, per ognuna si ritoccava qualcosa in base a come erano andate queste missioni. Quindi puoi vedere che lo sviluppo è continuo, con tanta di documentazione per ogni riparazione fatta.. da quanto è costata, a chi l'ha fatto, chi l'ha testato, chi ha assemblato tutto etc.

  • Kitaro Cimitero
    Kitaro Cimitero

    Puoi dire quello che vuoi ma per qualche motivo le foto sono false ... ora , se non hanno niente da nascondere perché falsificano costantemente le foto?

    • Fabio Tamborini
      Fabio Tamborini

      le foto non sono false =)

    • link4universe
      link4universe

      Il fatto è che non sono false. Ora, capisco che potremo passare la nottata a dirci a vicenda che è vero oppure no, ma chiediti questo.. Le foto, per chi le hanno fatte? perché non era soltanto per la stampa ed il pubblico... anzi, moltissime foto sono di rocce, della luce sulle tute, della polvere, della navicella... a che pro? Perché fare migliaia di foto di queste cose, che tra l'altro la maggior parte del pubblico nemmeno ha visto perché sono quelle "noiose" se vuoi, per la stampa... Ci sono anche ore e ore di filmati. Sai a che servivano? per gli scienziati di università degli USA e di tutto il mondo, che lavoravano su quei dati per capire meglio com'è fatta la Luna. Ora... queste decine di migliaia di scienziati da tutte le migliori università al mondo, di tantissimi paesi, che in questi decenni hanno lavorato su queste foto per fare nuove scoperte, lo avrebbero notato che erano false, no? Cioè se è così facile notarlo, perché nessuno di loro per decenni ha visto nulla di strano? eppure loro ci devono costantemente lavorare con questo. sono esperti di fotografia planetaria perché lavorano con sonde spaziali robotiche che usavano fotocamere simili. Se il tuo lavoro è letteralmente lo studio della polvere e rocce lunari, lo noteresti che la luce sulle rocce non va bene.? o che lapolvere si comporta in modo strano, o qualsiasi altra cosa delle mille elencate di solito. Invece niente. Nemmeno uno scienziato in 50 anni ha mai detto nulla.

  • Dan Black
    Dan Black

    Adrian tu fai continuamente (e volontariamente) confusione tra i progressi raggiunti e lo scopo finale della missione. Il fatto che siano state sviluppate soluzioni, costruiti computer e depositati brevetti, in che modo prova che l'uomo è stato sulla Luna ?? Se io faccio le valigie, compro i biglietti e prenoto l'albergo, non vuol mica dire che poi in vacanza ci arrivo davvero ! Anche se gli amici mi vedono partire, non vuol mica dire che arrivo sicuramente a destinazione. Viceversa, se non arrivo a destinazione, non vuol dire che le valigie, i biglietti e la prenotazione non siano autentici ! Altre falsità: "Abbiamo tutta la documentazione". Non abbiamo granchè, i progetti del LEM hanno pensato bene di farli sparire per evitare che qualcuno smascherasse l'impossibilità di quella macchina. "Abbiamo risolto tutti i problemi". Pensa che tutt'oggi non esiste una schermatura termica per il rientro diretto della capsula in atmosfera, la ORION deve ri-svilupparla da zero e non c'è traccia nella documentazione ORION dell'utilizzo della schermatura Apollo come prototipi o esempi. Inoltre ancora non esiste un razzo che riesca ad eguagliare le prestazioni del Saturn V col suo motore F1, tant'è che per molti anni gli americani per lanciare satelliti hanno usato il vettore russo con motori RD-180, anzichè usare qualcosa derivato dal Saturn. Ma la parte migliore è a 19:32: "Quando noi ci raccontiamo queste cose, cerchiamo di farlo nel modo più sexy". Molto scientifico :o)

    • Michele
      Michele "Latente" Ferrario

      @Dan Black a Giugno c'è la missione Artemis 1: www.space.com/nasa-moves-sls-megarocket-core-stage-for-tests.html

    • Dan Black
      Dan Black

      @Lore Sarti Ma a "voi " chi ?

    • Lore Sarti
      Lore Sarti

      @Dan Black Non c'è da dubitare che a voi non andrà bene una singola risposta che sia una. :) Quanto ci vuoi scommettere? Perchè fino ad ora non vi è andata bene una singola parola detta o scritta, spiegazioni dettagliate e fonti fornite. Comportamento appunto... da "credente" :)

    • Dan Black
      Dan Black

      ​@link4universe Guarda che la ORION è rientrata senza equipaggio e ad una velocità di gran lunga inferiore a quella che dovrà affrontare durante un rientro dalla Luna. Quindi sembra che 50 anni dopo, siano ancora molto cauti a testare una capsula del genere... Non voglio fare troppo il guastafeste per ora. Non ho nulla contro chi "vuole credere", ma "stabilire" se l'uomo sia stato davvero sulla Luna, è tutto un'altro discorso. Aspetteremo che tu risponda nel dettaglio alle 42 domande di American Moon per poi confutare o confermare le tue risposte.

    • link4universe
      link4universe

      Questa è una serie di video e non uno solo globale perché rispondo ad ogni obiezione un po' alla volta, in ordine. L'obiezione che tratto in questo video è la seguente: La NASA non era in grado tecnologicamente di affrontare questi viaggi. E' importante chiarire che avevamo già tutte le tecnologie testate e provate perché dimostra che eravamo in grado di farlo tecnologicamente. Tutte le migliaia di aziende coinvolte, con centinaia di migliaia di persone che ci lavoravano, non sapevano del complotto e avrebbero dovuto sviluppare ovviamente tutto perchè fosse in grado di sopravvivere nello spazio. Non solo, ma le tecnologie necessarie sono state dimostrate con successo pian piano durante tutte le missioni del programma Gemini e poi successivamente le missioni Apollo fino ad Apollo 11 che è il primo tentativo con successo per scendere sulla superficie. La documentazione poi ce l'abbiamo perché quella sparita non è tutta ma solo una parte, quella del produttore. La controparte della NASA c'è ancora. Ma c'è di meglio: abbiamo almeno 4 LEM costruiti e mai lanciati che puoi tu stesso andare a vedere con i tuoi occhi in vari musei negli USA. Sono stati anche più volte analizzati da storici durante i vari sforzi di conservazione. Quindi altro che mancanza di documenti, c'è letteralmente tutto l'originale esattamente come doveva volare sulla Luna. Per quanto riguarda la Orion, mi dispiace che lo scopri solo ora perché ti sei perso evidentemente belle cose, ma è stata già testata con successo nel 2014 con un lancio effettuato con un razzo Delta IV Heavy. Lo scudo termico usato ha funzionato senza problemi, ed è pieno di tecnologie ereditate in realtà dalle missioni Apollo, ma anche da lavori successivi fatti durante il programma Shuttle. La schermatura termica per il rientro dalla Luna l'avevano in realtà anche i sovietici, e lo hanno dimostrato con successo con missioni come la Zond 5, rientrata senza problemi dalla Luna con animali a bordo. Era uno dei test della navicella che avrebbe dovuto portare in futuro cosmonauti. Per quanto riguarda invece i razzi, molta della tech dei F1 è andata poi nello sviluppo dei RS25 degli Space Shuttle, ed è quella oggi alla base dei razzi SLS, che sono anche più potenti del Saturn V. La difficoltà nel creare booster così grandi è che nel mentre l'industria spaziale ha virato verso lanci orbitali più piccoli e l'uso dello Space Shuttle per le cose più grandi. Missioni che richiedessero un Saturn V non c'erano, in assenza di soldi da parte del congresso per programmi di esplorazione umana più grandi. Ora pian piano le cose stanno cambiando, ma ci sono dietro comunque 20 anni di sviluppi tecnologici anche dietro l'SLS. Il riferimento finale alla frase sul racconto sexy, era in un contesto diverso però. Intendevo dire che tendiamo ad abbellire i racconti per farli sembrare più avvincenti, saltando le parti pallose. In questo caso le parti pallose da raccontare sono gli anni passati a lanciare navicelle Apollo per i test. Vdi infatti come nessuno parla delle missioni prima di Apollo 7 di solito. Tipo quando hai mai sentito menzionare Apollo 4 l'ultima volta?? E così anche per i test di ora. Hanno già testato la Orion 6 anni fa, e tu nemmeno lo sapevi per esempio.

  • Ale Ale
    Ale Ale

    I problemi di Apollo 11 sono stati risolti con una messa in scena..

    • Fabio Tamborini
      Fabio Tamborini

      Ottima argomentazione 😂😂😂

    • link4universe
      link4universe

      Hai capito perfettamente lo spirito della serie che sto facendo e lo spirito dei commenti sul canale. Se vuoi dire qualcosa argomenta, le opinioni personali senza il supporto di dati, documenti e prove ufficiali, valgono zero.

  • rqreq
    rqreq

    @UCHRTziAevLPgAE9Y5VhSs5g Adrian mi piacciono molto i tuoi video ed il tuo canale in generale. Complimenti! Un piccolo appunto però, non è che potresti mettere le tue slide in maniera più visibile, cioè proprio non si leggono.

  • Federico Palmas
    Federico Palmas

    Sei "over 9k"!

  • Andrea Piccardi
    Andrea Piccardi

    Io ho una teoria,cioè quando sono tornati dalla luna il materiale fotografico ho non era sufficiente ho non era di buona qualità,quindi hanno avuto l'idea di farsi aiutare ha ricreare tutto,ho detto la mia cazzata,ciao.(o magari si sono dimenticati la macchina fotografica sulla luna 🤣)

    • zdenek burian
      zdenek burian

      @Michele "Latente" Ferrario Si, è vero, hai ragione. Comunque, paradossalmente, secondo me queste foto non processsate mostrano ancora piu chiaramente di quello cui ero abituato gli strani effetti di illuminazione "non lunare" di cui parla mazzucco!

    • Michele
      Michele "Latente" Ferrario

      @zdenek burian www.flickr.com/photos/projectapolloarchive/albums/72157657350941603 ¯\_(ツ)_/¯

    • zdenek burian
      zdenek burian

      @Michele "Latente" Ferrario guarda che parlo di confronto fra foto TUTTE GIA' editate per la stampa, quelle editate per la missione del 69 sembrano fatte come minimo da un kubrick, altro che da due totali dilettanti con l'alito della morte dietro il culo

    • Michele
      Michele "Latente" Ferrario

      @zdenek burian consiglio sempre di guardare le foto non editate per la stampa, saranno brutte ma almeno danno una idea migliore di quello era lassù.

    • zdenek burian
      zdenek burian

      Secondo me non è per niente una cazzata quella che hai detto, io ad es avevo 4 anni nel 69, non l'ho vista in diretta, ma ho staccato dalla rivista Epoca-Life cui i miei erano abbonati tutti i servizi originali, tra l'altro li conservo ancora oggi, e ricordo perfettamente la mia sorpresa nel vedere l'enorme differenza estetica tra le foto dell'apollo 11, ricche di contrasti, sature, meravigliose, considerate infatti ancora oggi forse le forto piu significative della storia dell'uomo, paragonate cpon le successive, assolutamente piattte e smorte al confronto. Ancora oggi ho la stessa impressione. E' chiaro che non è possibile che con lo stress della prima missione, i primi due astronauti potessero aver fatto un capolavoro e tutti quelli dopo delle banalità. Quindi sicuramente c'è del marcio sotto, io propendo per la falsità di tutte le missioni, e lo deduco da ragionamenti matematici che ho fatto e sentito fare riguardo le altezzze, le inerzie e i pesi coinvolti nei salti sulla luna a gravità ridotta, nonchè dagli impossibili movimenti mostrati nei video da mazzucco. Ma anche la tua ipotesi può rientrare tranquillamente secondo me.

  • Renato Frondi
    Renato Frondi

    Solo parole

  • Domenico Mirabella
    Domenico Mirabella

    Scriverete un libro su 'sta roba? Auguri per gli affari, ma dovrete fare di meglio di "andate su internet a leggervi la documentazione" se volete che ve lo compri 😂

  • Nicola Fiorese
    Nicola Fiorese

    Nulla da dire, sempre il numero uno! Ma se nn ci fossi tu quando mai avremo scoperto e imparato tutte queste cose?? Grazie Uomo!

  • Francesco Meloni
    Francesco Meloni

    Ma tutti voi che elogiate l'appassionatissimo e tenero Adrian, il video, di 3 ore e passa, di Mazzucco lo avete visto?? No perché, secondo me, in due puntate Adrian ha risposto solo in parte ad una tesi, di Mazzucco e nemmeno in maniera convincente non è che se hai enormemente aumentato l'impegno la spesa e le forze in campo vai sulla luna magari affronti meglio il problema ma la soluzione di simulare (prendendo per il culo il mondo intero, i fornitori, ed il piccolo Adrian, in primis) potrebbe comunque assere la più conveniente... In attesa della terza puntata chi vuole può farsi un'idea di quali sono gli argomenti a cui Adrian tenterà di rispondere guardando il video di Mazzucco sennò non vale.. it-my.com/watchvideo/video-IOVK1gAvo8A.html

    • Lore Sarti
      Lore Sarti

      Ma cribbio, Adrian ha iniziato adesso, ne dovrà fare ancora un bel pò di video, ma tu parti prevenuto.. Vediamo un pò, Mazzucco dice: "nel 67 la NASA era con l'acqua alla gola, tutto documentato, impossibile che poi siano andati sulla Luna. Adrian dice: "nel 67 la NASA era con l'acqua alla gola, tutto documentato, PERO' è anche tutto documentato che si sia rimboccata le maniche, e che centinaia di migliaia di persone abbiano lavorato duramente per risolvere quei problemi." Forse Mazzucco si è "scordato" qualche particolare della vicenda?

    • NEW HORIZON
      NEW HORIZON

      Forse dovresti aspettare che finisca la serie prima di confrontare domande di Mazzucco e, in questo caso, risposte di Link4Universe.

    • Light Movies
      Light Movies

      lo abbiamo visto tutti. Sta appunto rispondendo a quello.

  • Loris Cesaro
    Loris Cesaro

    Ineccepibile

  • donato sibona
    donato sibona

    sei in tendenzeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • wema 2
    wema 2

    Capisco che nn è facile ammettere di essere stati fregati, ma mi fai un po' tristezza. Sei quasi pronto per essere il nuovo Attivissimo

    • Matteo Castellan
      Matteo Castellan

      In ogni caso è inutile discuterne ORA, per ora ha fatto 2 video su un totale di 16, e sta discutendo punto per punto sull'argomento.. bisognerà trarne le conclusioni alla fine dei 16 video

    • Gravity
      Gravity

      wema 2 peccato sia impossibile simulare l’allunaggio, anche attualmente non abbiamo i mezzi per farlo

    • Francesco Santoro
      Francesco Santoro

      @Light Movies Kubrick era un perfezionista, le riprese le fece sulla luna :-))

    • Francesco Santoro
      Francesco Santoro

      @wema 2 L'esperto di effetti speciali di Kubrick, Douglas Trumbull è vivo e vegeto, ed ha sempre sostenuto che non era possibile e non lo è tutt'ora simulare perfettamente i filmati lunari. Lo storico cerca fatti, le testimonianze, i documenti, a cinema ci va la sera con la fidanzata ;-)

    • wema 2
      wema 2

      @Fabio Tamborini Non ti preoccupare, ogni testa è un piccolo mondo

  • Marzia Stammina
    Marzia Stammina

    Ma che belli questi video!!! Gran bel lavoro! Bravo!

    • link4universe
      link4universe

      :D grazie di cuore! felice ti stia piacendo ^^

  • vitale gatti
    vitale gatti

    MA PERCHE ????

    • Francesco Santoro
      Francesco Santoro

      Perchè no ??? :-))

    • link4universe
      link4universe

      a cosa ti riferisci? è un po' criptico come messaggio così

  • Doum89
    Doum89

    Hai creato un'antologia. Pazzesco. Adrian sempre meraviglioso. Un abbraccio

  • Lucio Moras
    Lucio Moras

    OK grazie, questa e' la via giusta, diffondere informazioni corrette in modo educato e sobrio...Non solo sommergere di insulti chi solo s'azzarda a contestare una ipotetica (per lui) verità di massa...O chiede semplicemente dei dati certi... Chi offende senza fornire altro dimostra solo di essere piu' ignorante di chi contesta, anche se fortunatamente gli capita di stare dalla parte giusta...Ciao.

  • Greywolf 0
    Greywolf 0

    Bellissimo video, chiarissimo e interessantissimo. Mi piace un sacco il logo.

    • link4universe
      link4universe

      :D tutto merito di un fumettista, illustratore e artista italiano bravissimo di nome Matteo De Longis

  • Pangrazzi Mario
    Pangrazzi Mario

    Ti sei dimenticato di dire perché il direttore della Nasa Webb e il vicedirettore e l'astronauta Scir abbiano dato le dimissioni appena prima di arrivare sulla luna.

    • Fabio Tamborini
      Fabio Tamborini

      @link4universe Adrian spiega quello che vuoi te, non devi niente ai complottisti

    • Fabio Tamborini
      Fabio Tamborini

      Ascolta Mario non è che ogni stronzata adesso deve essere prova del complotto...

    • link4universe
      link4universe

      non mi sono dimenticato. su Webb, Seaman e Schirra ci saranno ben due puntate dedicate :)

  • Buck Rugera
    Buck Rugera

    Ma non stavi scrivendo un libro? Ammazza quanto sei veloce... 🙄 O il libro è estremamente corto,🙁🙂😆

    • link4universe
      link4universe

      Sono nel pieno della scrittura

  • DjDoctorDee
    DjDoctorDee

    Partiamo dal presupposto che i complottisti non sono quasi mai in grado di cambiare idea. La ricerca del complotto è uno stato mentale, quindi non mi aspetto che Mazzucco o altri vedano questo video e improvvisamente smettano di credere nello loro verità. Diciamo che i complottisti, anche se inconsapevolmente, aiutano tutti noi ad approfondire le cose, creando dei dubbi, mettendo le classiche pulci nell'orecchio, perchè è vero che vedere complotti ovunque non va bene, ma essere creduloni è altrettanto sbagliato. Occorre avere la mente aperta, cercando la verità e magari trovandola in persone come Adrian che hanno conoscenze e capacità nei loro ambiti che vanno oltre quelle comuni. Grazie Adrian, grazie per aver contribuito a dare ad ognuno di noi delle conoscenze nuove e delle verità che quasi mai vengono dette. Per il resto, che ognuno sia libero di crede in ciò che vuole anche se è triste pensare che ci sono persone che vedono sempre o quasi sempre il bicchiere mezzo vuoto o completamente vuoto. Una vita forse un po'triste. Dal momento che è l'unica che abbiamo certe imprese la rendono migliore. Grazie

  • Simone Miotto
    Simone Miotto

    Se avessimo avuto i gruppi Whatsapp negli anni 60 non saremmo mai arrivati sulla Luna, si sarebbero scannati prima!

  • Gio
    Gio

    Luna 69 420 nice

  • Max Pierini
    Max Pierini

    Fantastica analisi storica. Grazie!

  • Francesco Rinaldi
    Francesco Rinaldi

    Fantastico video, non vedo l'ora che arrivi la seconda parte.

    • Francesco Rinaldi
      Francesco Rinaldi

      @link4universe mi ero accorto in seguito che c'era già la premiere per stasera e avevo iniziato ad intuire i ritmi. Grazie comunque, non vedo l'ora di vederlo tutto! Complimenti comunque per il lavoro che hai sempre fatto e che continui a fare, mi hai fatto appassionare alla fisica e all'astronomia grazie al tuo modo di affrontare gli argomenti e in questi video sulla luna e sui complotti sull'allunaggio affronti tutto "a modo tuo" e con una precisione e un dettaglio fantastico. Continua così!!!

    • link4universe
      link4universe

      Questa prima parte è composta da 14+2 video, quindi da qui fino al 26 ogni giorno avrai modo di avere più news in merito.

  • Franco Tradii
    Franco Tradii

    Ovvio che i brevetti sulla terra funzionavano, ma chi di terzi parti li ha provati sulla luna?

    • Matthew Levine
      Matthew Levine

      Le parti usate ora dalla ESA (e credo anche Israele) risalgono a quelle invenzioni, migliorate ovviamente dall avanzamento tecnologico

    • Alberto Aidala
      Alberto Aidala

      Franco. Quelle tecnologie funzionano sia sulla luna che in orbita. Attualmente, tutto ciò che ne é derivato é usato sulla stazione spaziale. Al tempo é stato usato sia sulla luna dalla nasa/russi che dall'aviazione per produrre aerei/razzi e sensori/schermi di alta quota. Al tempo c'erano solo sti due non é che ci fossero come ora cina e india o esa. Chi doveba testarli sulla luna se non loro due. Non ha molto senso mi pare :/ Attualmente come detto prima, son sorpassate ste tecnologie ma son state la base per altre più avanzate che non sarebbero esistite senza i brevetti delle stesse. Se i brevetti fossero stati farlocchi le tecnologie derivate non sarebbero nate per nulla. Non so come spiegatlo diversamente. Se sviluppo una board che ressiste alle radiazioni...o meglio facvio finta...poi mezzo secondo dopo quando la mettono su un cazzia supersonico d'alta quota o su un satellite per le spia ad altissima quota...ed intendo orbite di decine di migliaia di kilometri...allora mi si frigge. Deve funzionare altrimenti non se ne fa nulla

    • Franco Tradii
      Franco Tradii

      Ringrazio per le risposte, ma non avete centrato la domanda! Ho chiesto se ci sono terze parti che hanno testato le invenzioni sulla Luna, e queste terze parti non ci sono!

    • Alberto Aidala
      Alberto Aidala

      Neanche questo. Il punto é che quelle ricerche per trovare soluzioni concrete al lancio ci son state, han prodotto risultatati riscontrabili in brevetti e documentazioni. Questi son poi stati presi ed usati sia nello spazio che sulla terra o come base per sviluppare tecnologie derivate funzionanti e più avanzate. Spendere bei soldoni e tempo per creare qualcosa che funziona ed é reale solo per poi far finta di andare sulla luna é da cretini. Uno a sto punto ci va! Posso capire se fossero state foglie di fico. Ma mon é cosí. Capito?

    • Matthew Levine
      Matthew Levine

      Tutti quelli che potevano permettersi di farlo. E non molti avevano il 4% del budget della nazione più ricca al mondo in quel momento.

  • Delayed Rectifier
    Delayed Rectifier

    Figata pazzesca. Posterai mai questi contenuti sottoforma di audio sulle varie piattaforme di podcast? Con speaker è estremamente facile pubblicare anche su Spotify, Google Podcast eccecc

  • Davide Negro
    Davide Negro

    Bravissimo, Adrian.

  • Pietro Trevisan
    Pietro Trevisan

    Finalmente un ciclo anti-complottismo lunare! Non servirà a sedare i fanatici, ma servirà a noi, ancora sani di mente, a risparmiarci grane: ogni volta che incapperemo in un complottista, gli linkiamo questi video e gli diciamo: "guarda qua, avrai le risposte!" e poi li manderemo tutti a quel paese senza perdere altro tempo! Fantastico!

Prossimi video